Gas e luce: un occhio all’ambiente

Gas e luce: un occhio all’ambiente

Gli italiani sono sempre più attenti all’ambiente. E orientano in tal senso le proprie scelte quotidiane come le abitudini di acquisto e la scelta dei materiali con cui costruiscono la casa. Cresce, infatti, del 10% rispetto al 2018 la percentuale di persone che nel nostro paese ha piena coscienza della sostenibilità. Il 43% degli italiani sa cosa sia l’energia rinnovabile. Il 38% sa cosa si intende con alimentazione sostenibile. Il 92% degli italiani fa la raccolta differenziata. Il 77% dichiara di usare elettrodomestici a basso consumo. Questi sono alcuni dei risultati dell’indagine annuale condotta dall’Osservatorio nazionale sullo stile di vita sostenibile. Le persone che si appassionano all’ambiente hanno un’età compresa tra i 35 e i 54 anni e sono soprattutto donne. Ma come possiamo contribuire a salvare l’ambiente? Ci sono tanti modi e, in questo post, ne vedremo alcuni.

Come aiutare l’ambiente risparmiando

Come possiamo aiutare l’ambiente e, nello stesso momento, ridurre i consumi? Ci sono molti modi. Per quanto riguarda l’acqua si può, ad esempio, chiudere i rubinetti mentre ci si spazzola i denti, fare la doccia invece che il bagno e far riparare i rubinetti quando gocciolano. Si può ridurre il consumo di plastica usando sacchetti per la spesa di cotone o prendendo detersivi sfusi. Parlando di combustibili, possiamo usare i mezzi pubblici o la bicicletta e consumare prodotti locali. Ma per quanto riguarda gas e luce? Come possiamo salvaguardare l’ambiente?

Gas e luce

Come aiutare l’ambiente consumando meno e meglio gas e luce? Ecco alcuni consigli pratici. Alcuni sono apposta per l’estate, altri per quando le temperature si rinfrescheranno.

  • Usare condizionatori di classe energetica non inferiore ad A, per ridurre i consumi
  • Collocare in alto i condizionatori in alto. Infatti, l’aria fredda tende a scendere
  • Non posizionare il condizionatore dietro tende e divani perché bloccano l’aria fresca
  • Evitare uno sbalzo termico eccessivo con l’esterno. La differenza di temperatura non dovrebbe superare i 6°C
  • Controllare i filtri dell’impianto almeno una volta l’anno. In questo modo ridurrete il consumo sia di corrente sia di gas
  • Non accendere i condizionatori nelle stanze in cui passate poco tempo o in cui non c’è nessuno
  • Preferire metodi naturali, come creare correnti d’aria, all’uso del condizionatore
  • Sostituire i vecchi infissi. In questo modo migliorerà l’isolamento dell’abitazione sia d’estate che d’inverno
  • Installare dei riduttori di flusso nei rubinetti, così si utilizzerà meno acqua calda
  • Mantenere la temperatura attorno ai 19°C. Alleggerirà la bolletta del gas e ci manterrà in salute
  • Cambiare l’aria al mattino presto o quando i caloriferi sono spenti, per non disperdere calore: per arieggiare la casa nei periodi invernali è sufficiente aprire le finestre per un massimo di 5 minuti
  • Installare dei fogli isolanti dietro i termosifoni per evitare che il calore venga disperso dai muri verso l’esterno
  • Spegnere la spia di stand by degli elettrodomestici, per ridurre il consumo di elettricità

 

 

About the Author
HaSSenergia