Quando spegnere il riscaldamento?

Quando spegnere il riscaldamento?

Con l’arrivo della primavera arriva puntuale anche il momento in cui si spengono gli impianti del riscaldamento centralizzato. Da una certa data in poi, per chi vive in condominio o in spazi che possiedono un impianto di quel tipo non sarà più possibile accendere il termosifone fino all’arrivo del prossimo inverno. Per quasi tutto i nord Italia quella data è il 15 aprile.

Da cosa dipende la scelta di questo giorno?

Dal 1993 il territorio italiano è suddiviso in diverse zone climatiche che rispondono a diversi regolamenti per quanto riguarda l’utilizzo del riscaldamento. Le zone sono 6 e sono state calcolate prendendo come riferimento la temperatura media di ogni area. Si va dalla A del meridione alla F delle località di montagna. Ogni comune italiano rientra in una di queste categorie perciò ha date e numero di ore quotidiane precise da rispettare.

Per esempio per la zona B, essendo tra quelle con le temperature medie più alte del Paese, sono previste 6 ore di accensione degli impianti di riscaldamento giornaliere nel periodo che va dal 1 dicembre al 31 marzo. Fanno parte di questa categoria alcune province di Sicilia, Calabria e Puglia.

Le province di Veneto e Emilia Romagna invece fanno parte delle categorie con più largo uso consentito del riscaldamento. Nella categoria D troviamo Forlì con un utilizzo massimo di 12 ore al giorno tra l’1 novembre e il 15 aprile. Ricade nella categoria F solo Belluno che non ha alcuna limitazione né per il periodo né per le ore quotidiane.

Il resto delle province appartengono alla Categoria E per la quale sono previste un tetto di 14 ore al giorno dal 15 ottobre al 15 aprile.

Attenzione anche alle regole che stabiliscono la temperatura degli ambienti chiusi. La legge stabilisce che la temperatura media opportuna non deve superare i 18° quando si tratta di ambienti industriali mentre non deve superare i 20° in tutti gli altri.

Vi ricordiamo che alzare la temperatura anche di un solo grado rispetto alle temperature indicate dalla legge comporta un consumo molto maggiore che si ripercuote in bolletta.

All’apparenza possono sembrare limitazioni fastidiose ma nel corso degli anni ci hanno permesso di ridurre l’inquinamento ambientale e soprattutto di risparmiare un bel po’ nella bolletta del gas!

Zona A Zona B Zona C Zona D Zona E Zona F
6 ore al giorno 8 ore al giorno 10 ore al giorno 12 ore al giorno 14 ore al giorno Nessuna limitazione

 

1/12 – 15/3 1/12 – 31/3 15/11 – 31/3 1/11 – 15/4 15/10 – 15/4

 

Regione Zona Province
Veneto E Padova, Rovigo, Treviso, Venezia, Verona, Vicenza
F Belluno
Emilia Romagna D Forlì
E Bologna, Ferrara, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini.

 

Download pdf

About the Author
HaSSenergia